Archivi tag: chemioterapia

Sono una cattiva persona (?)

Sono una cattiva persona? Non so, effettivamente il fastidio che provo quando mi chiedono:« Come sta la mamma?» “E come vuoi che cazz stia?” «Bene, insomma, benino, insomma stabile…» dipende dalle immagini che mi appaiono alla domanda: una povera donna, l’ombra di se stessa, in penombra, in una camera da letto non sua, in un letto non suo, con tanti cuscini sotto la schiena, troppe coperte per la stagione, con i capelli corti, che fanno fatica a ricrescere, che con un fil di voce mi dice:« Oggi se riesco vengo a vedere il nipotino» Sì mamma, vai, sennò che stiamo a fare tutta questa chemio se poi te ne stai a letto? Eppoi mi vengono in mente le tante domande che ci facciamo: ma che stiamo a fare? Sì una speranza, ma di cosa? Non è che stiamo solo prolungando il suo calvario? Lei cosa vorrebbe scegliere se avesse scelta? Lei spera sempre nel miracolo (in fondo anch’io) invece stiamo solo rinviando il momento di quando ricomparirà resistenza e di nuovo la malattia si farà letale e stavolta non credo ci sarà spazio per una terza linea, per prolungare di quanto? per ottenere cosa? certo mi spiacerà quando non ci sarà più (e non riesco ancora a rendermi conto di quanto mi mancherà) ma adesso quanto mi pesa la sua immagine lì distesa nel letto, che mi mostra la pancia livida per l’ennesima iniezione di eparina, che mi mostra il pic per la flebo, che mi fa contare le pillole della chemio (“oggi è l’ultima dose vero? poi mi lasci riposare per un po’ di giorni?”) la sua voce ormai flebile, lei trasformata in una bambolina di cristallo, fragile come la mia bimba, ma non è la mia bimba, è mia madre, quegli occhi sempre più spenti, la fatica di arrivare a fine giornata, e adesso anche le spillate sulle dita, per vedere quanto zucchero c’è nel sangue… già :«Come sta la mamma?»

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

ma non me ne può f**tere di meno

stavo seguendo tramite Disqus una discussione epica tra paraculi professatori di medicine alternative & co (che se avessero un male serio correrebbero a gambe levate al primo PS o alla clinica privata del prof.figl.di.putt.lup.mannar) e difensori della evidenza però un po’ scarsi di argomenti… ma perchè? alla fine quanti 50-60enni necessitanti di cure/terapie leggeranno la discussione scoppiata su quel blog?  e quanti pischelli-trolls (che invece navigano come tonni tra chats e blogs)  hanno veramente bisogno di cure serie? non è un po’ come la storia di Milano dove 500 paraculi hanno attirato l’attenzione di tutti i media (e quindi chi non c’era pensa che QUELLA sia stata la manifestazione) mentre gli altri manifestanti manco si sono accorti di quanto stava succedendo? mah…

Contrassegnato da tag , ,

“Come Sta La Mamma?”

Di mer*a, grazie, sai sta morendo, è uno zombie che cammina ma sta cazz di chemio la sta facendo durare più della media (o mediana?) di sopravvivenza, solo che non sa che farsene di ‘sti giorni in più che poi diventano settimane e poi mesi, poi sembra che siamo lì lì per “uscire di scena” (“exitus” alla fine è davvero un signor bel termine per “morte”) ma poi le risorse vengono ancora fuori, la sua pervicacia ottiene ancora delle risposte biologiche ma a che pro? solo per avvilirsi sempre di più, non c’è progettualità (“posso cercare un altro appartamento? questo che mi hai trovato figlio mio fa veramente schifo” “sì lo so mamma, ma almeno sei vicino a noi, se hai bisogno arrivo subito, i nipoti son qui – leggi: se hai bisogno di assistenza notturna, pre-termine posso anche stare fuori casa tutta la notte tanto in 5 minuti sono di nuovo da mia moglie ed i miei figli -” “posso passare le vacanze al mare?” ” Ma ceeertooo mamma, vedrai come sarai in foooorma questa estate..”), ormai le uscite sono sempre più rade e al massimo a qualche centinaio di metri da casa, coi nipoti non regge più, non può andare per negozi (“ho bisogno di un pigiama, di una maglietta nuova, dovrei andare in posta a prendere qualche euro…”) neppure al mercatino perchè dopo dieci minuti è stanca… anche mangiare (fare da mangiare) è diventata una tortura (e mio padre come al solito è mooolto collaborativo) insomma è come morire di fame su una isola deserta, aspetti che l’inedia ti prenda, ma nel frattempo sei lucido, pensi che dovrai morire presto ma non sai quando e nemmeno come, guardi il mare e speri di vedere qualcuno all’orizzonte e magari pensi anche che passerà quando tu ormai non ce la farai più neanche a segnalare la tua presenza, insomma una bella morte di mer*a! (dedicato a chi dice che è meglio avere tempo per pensare che morire di (un) colpo!)

Contrassegnato da tag , ,

Fighetti #2

vagavo per l’internet e capito sul sito causa della nascita del gruppo dei fighetti (transfughi) ed ad un articolo/blog di una delle giornaliste (?) del sito leggo commenti di alcuni dei fighetti (sì mi rode, non mi sento inferiore a loro epperò non mi hanno voluto tra loro) e vabbè niente di sostanzioso un po’ di pubblicità al loro sito di fighetti, un qualche “daje”, “forza” eppoi il solito illeggibile (perculante?) commento del solito Br**o… però, sticaxxi, l’argomento E’FFORTE: PP (Paolina Paperina) ha (ha avuto) il cancro, dovrebbe essere guarita e disquisisce del se sia il caso di dirlo su Facebook: e sticaxxi! Al di là della partecipazione umana (e anche del “però c’hai avuto un bel bucio de kiulo”) mi sarebbe piaciuto rispondere:« ciao mi chiamo ..na e a luglio ho scoperto di avere un cancro del pancreas metastatico. Dopo vari peregrinaggi una oncologia del nord ovest mi ha somministrato una chemioterapia (sì lo so fighetti che chemioterapico non è chemioterapico ma qualsiasi farmaco prodotto per via sintetica, ma sticaxxi) di prima linea a cui mi ero aggrappata con tutte le mie forze residue e sembrava che anch’io come lei cara PP stessi vincendo la mia battaglia… ma poi a gennaio l’amara verità: la malattia aveva smesso di rispondere e solo per ostinazione dei miei cari siamo arrivati ad un tentativo con un chemioterapico di II linea (ho scritto giusto fighetti?) però sento le forze venir meno ogni giorno che passa ed il mio corpo reagisce sempre peggio al trattamento, il mio umore è sempre più a terra e mi chiedo sempre perchè a me? Con l’amaro nel cuore ti lascio a riflettere sulla tua fortuna. Tanti auguri …na»  ESTICAXXI

Contrassegnato da tag , ,
HORROR BLOG

Siete amanti del noir? Dell'horror? Dei racconti splatter? Dei thriller psicologici? Perfetto. Siete nel posto giusto.

Cinefilia 2.0

Sito per niente serio sulla settima arte e droghe affini

Le Bufale del Mattino leghista sull'Islam

Il "Mattino" ha la bufala in bocca

ULTIMA LEGIONE

Per la vittoria.

Il Salotto Irriverente

Libri, storie e chiacchiere

Pagine Sporche

Le storie di Mario Pacchiarotti

ABiCinema

"Il pubblico vuole vedere sempre gli stessi film: bisogna deluderlo, sennò non si farebbe nulla di interessante nell’arte." -Woody Allen

Cavolate in libertà

Nessuna opera che non abbia un carattere goliardico può essere un capolavoro.

Meglio saperlo prima!

...e se poi te ne penti?

Cinema Estremo

Sex Horror Violence Weird Drama | Recensioni Film e Serie TV

Discussioni concentriche

Non so essere coerente

cumbrugliume

Cinema e musica e serie tv e quel che cazzo mi pare

Buseca ن!

Novelle dalla pianura che non deve essere nominata

Film Spagnusi

di film horror, morte e altre sciocchezze

Who Goes There?

Cose di questo e di altri mondi