Siamo nella m…

Non pensavo che avrei vissuto un periodo che passerà (?) alla storia, se sopravviveremo come civiltà e come specie, chissà quante testimonianze troveranno gli storici tra 50 o 100 anni non solo dalle fonti ufficiali ma magari spulciando tra i vari server ed i vari blog. Quello che mi va di iniziare a segnare è quanto la natura se ne fotta del nostro destino: fuori è primavera inoltrata nonostante oggi sia solo il 20 marzo (2020, l’anno del SARS-CoV2), gli alberi fioriscono, i prati iniziano ad essere rigogliosi (a proposito nel fine settimana dovrò mettere mano al tagliaerba), gli uccelli cinguettano e iniziano i loro rituali di amore… solo noi siamo assenti: strade abbastanza deserte, poche persone a fare quatto passi (ancora per poco), e tutti gli altri in casa.. desolante, deprimente, eppure le stelle brillano in cielo, non vedo lacrime dal paradiso, questa volta persino le religioni ufficiali si devono piegare al volere dello stato sanitarizzato: niente processioni di manzoniana memoria, niente messe, niente funerali o matrimoni, e l’incertezza: passerà? torneremo quelli di prima? la scamperò? ieri un collega poco più anziano di me è morto di infarto andando a correre: ironia del destino considerando che corridori e camminatori stanno per essere categorizzati come i nuovi untori, io stesso per fare qualche camminata mi camuffo da persona che va a lavorare (ma con scarpe da ginnastica per fare un po’ di moto e risparmiare benzina, sa agente…) già che schifo…

Contrassegnato da tag

Chapeau!

Farsi dare del fascista da razzisti xenofobi solo io potevo riuscire in questa impresa 😀 

Comunque ci tengo a precisare che proprio rossobruno non sono e che il blog linkato è tranquillamente recuperabile nel post di David Puente sull’episodio della Ghersi.

Comunque bravi: punto, set, partita.  😉

Regole di ingaggio #0

  • Se vengo a commentare sul tuo blog è perché o hai detto una cosa imprescindibile per me o hai scritto una emerita stronzata
  • Se sei intelligente capirai dal tipo di commento a quale categoria appartieni 
  • Nel primo caso xxx
  • Nel secondo caso mi piacerebbe capire come cazzo fai a stare sulla mia tag-line (ero ubriaco? Mi hanno hackerato il profilo? Sei un viscido che si camuffa bene e ogni tanto dice anche cose sensate?)
  • Ora non siamo su disqus, nè su un sito di qualche quotidiano, ma la netiquette dovrebbe essere la stessa
  • Però siamo a casa tua per cui può essere che tu abbia delle regole precise (tipo La Repubblica lo consideri carta da cesso e Butac Coltelli un invasato e per te c’è solo la chiave organica come verbo) ma allora, di solito si specificano all’ingresso le proprie regole (io di solito il latte aperto lo lascio in frigo non posso immaginarmi che tu lo tenga nel cesso)
  • Se non hai regole ben precise io faccio come ovunque: dico la mia (senza giudicare l’ospite) e cito le fonti che ritengo opportune
  • Se mi attacchi sul personale e per te le mie fonti sono m. allora c’è qualcosa che non funziona 
  • Se poi vieni a leggere il mio diario e di nuovo vai sul personale incomincio a pensare che tu sia una m.
  • Se infine le tue regole valgono solo per me e non per la tua corte dei miracoli vabbè  ma di che stiamo parlando?
  • A me stanno sul culo i rossobruni: non puoi dirlo fin dall’ingresso così non entro?
  • Idem razzo-leghi-xeno quant’altro: basta titolare il proprio blog “sporchi necri” o “ebrei-uominisessuali-et al al rogo ” e io fuggo a gambe levate 

Grazie dell’attenzione merde

Ma allora è vero

Ma allora è vero: i filoisraliani fassisti esistono davvero 😀

Contrassegnato da tag

Non ci posso credere

A neanche due anni dalla morte della mamma mio padre ha incontrato una persona con cui condividere un po’ di tempo e affetto 😱 e me lo ha comunicato con la stessa insicurezza e la stessa paura di essere giudicato come quando ero io ha dire :« papà mamma ho un* fidanzat* amic* compagn*» (era più il giudizio della mamma quello che temevo perché come tutte le mamme sapevo che nessun* poteva essere alla mia altezza)… Ma che caxxo. (Che sia uno strano dovevo averlo già capito quando mi chiese il sesso del* mi* attuale compagn*). Ma porca la pupazza ma come ti metti con la tua coscienza? Poi oh fai come ti pare ormai sei grandicello io ho la mia vita (e anche i miei anni ) e non ho nessun appiglio etico morale o quant’altro a cui aggrapparmi solo un ricordo ma che giustamente non corrisponde al tuo. Auguri papà e si felice

Lettera aperta all’umanità

veramente toccante :’-(

Worlds Outside Reality

Ricevo, e con piacere inoltro a tutti.

Ciao, sapiens!

Sono passato dal vostro sistema stellare nei mesi scorsi. Sì, ho fatto un fly-by del vostro sole. Nel frattempo mi sono guardato in giro, ho imparato le vostre lingue, ascoltato quello che dicevate, letto quello che avete scritto. Ho visto che avete mandato una piccola sonda ad appoggiarsi su una cometa ed un’altra a studiare l’oggetto che chiamate Plutone. Centrare un sasso che si muove a cinque miliardi di chilometri di distanza non è impresa banale, state diventando bravini in queste cose.

Ho visto però che alcuni tra voi non sembrano in grado di comprendere l’importanza di tutto questo.

View original post 957 altre parole

Lammerda #3

Alla fine è giunta: la pace la quiete il silenzio. Alla fine come sempre ha vinto lei la malattia il destino la morte. Ora sei qui sotto il tuo sudario immobile quasi sorridente se non fosse per il colore se non fosse per un certo odore (fiori?gas?) si direbbe quasi (quasi) che dormi. Sei solo più un sacco un contenitore vuoto un involucro destinato a liquefarsi non c’è più la persona che eri che mi ha generato che mi ha amato che mi ha sostenuto che mi ha curato oramai c’era solo più un animale avido di aria di tempo di vita ed ora anche quell’animale se ne è andato.. Addio mamma sarai per sempre dentro di noi addio, per sempre

Contrassegnato da tag ,

L’ultima roccaforte

Di una lucidità abbagliante

Lo Strano Anello

L’altro giorno mi sono infilato in un dibattito fra alcuni amici che si domandavano se la lotta contro il “gender” sia più una lotta omofobica o maschilista. Ovvero: l’obbiettivo finale degli integralisti cattolici è relegare al silenzio e all’emarginazione il popolo LGBT, o rimettere in discussione la parità dei sessi?

Io dico tutt’e due. Ma, e lo dico da LGBT maschio, l’obbiettivo più grande ed importante per loro è di gran lunga il secondo. Sì, è vero, l’omosessualità li schifa perché per loro è inconsueta, perché sono conservatori, hanno la mente chiusa, e infatti di solito sono anche razzisti, di estrema destra eccetera. Sì, questo è giusto. Ma c’è di più, il crimine dell’omosessualità non può consistere semplicemente nell’essere “inconsueta”. Il suo vero crimine è che essa infrange l’ordine, che si vuol far passare per “naturale” e invece è esclusivamente di natura sociale, che vuole la donna penetrata e…

View original post 1.043 altre parole

Lammerda #2

ma perché in Italia è vietata l’eutanasia? Me ne fotto se bisogna distinguere tra attiva passiva astensione da accanimento: perché la morfina sì, la benzodiazepina sì ma il barbiturico no? Ma che dobbiamo dimostrare? Dobbiamo conquistarci il regno dei cieli? Ma tu stato laico non puoi addurre il procrastinarsi del dolore come merce di scambio per il paradiso, tu stato laico devi andare al letto di un malato terminale e chiederti :«che gli/le sto facendo?» «sto dando delle chance di cura a questa persona o ne sto prolungando solo l’agonia?» e siccome la risposta è evidente dovresti domandarti :«ma perché non dò a questa persona il diritto ad una morte dignitosa, quando ancora magari è in sè, può magari salutare tutti un abbraccio ai nipoti al marito ai figli eppoi senza sangue vomito urina urla farsi spegnere in maniera controllata?» già perché? Che dignità c’è al letto di un malato terminale da difendere? Quale arzigogolato principio di non disponibilità giustifica uno stato nel far morire come animali selvatici i suoi cittadini? Eppure sono sicuro che chiunque al capezzale di una persona cara si preoccupa affinché non soffra… Pigrizia? Benaltrismo? CL? Opus dei? Bigottismo? Merda!

Contrassegnato da tag , ,
Senti Chi Nerda

Cultura nerd (e non solo) in simpatia!

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

ULTIMA LEGIONE

Per la vittoria.

Weird Press

Il lato oscuro della forza.

Serenate Cinematografiche

L'amichevole cinefilo di quartiere

PACU

Pathology & Clinical Updates

1428 Elm Street

L'Orrore E' Di Casa

HORROR BLOG

Siete amanti del noir? Dell'horror? Dei racconti splatter? Dei thriller psicologici? Perfetto. Siete nel posto giusto.

Cinefilia 2.0

Sito per niente serio sulla settima arte e droghe affini

Le Bufale del Mattino leghista sull'Islam

Il "Mattino" ha la bufala in bocca

Il Salotto Irriverente

Libri, storie e chiacchiere

ABiCinema

"Il pubblico vuole vedere sempre gli stessi film: bisogna deluderlo, sennò non si farebbe nulla di interessante nell’arte." -Woody Allen

Cavolate in liberta'

Blog fallopopulista e fallosovranista

Meglio saperlo prima!

...e se poi te ne penti?